Ricerca documenti

Ricerca avanzata

Ricerca semplice

Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA), Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

L’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA-CNR) è una realtà di eccellenza, riconosciuta a livello internazionale, che opera nel settore della ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico per il miglioramento della qualità e della sicurezza dei prodotti agroalimentari. L'ISPA-CNR, realizzando azioni sinergiche tra ricerca scientifica e realtà produttiva con il trasferimento delle acquisizioni scientifiche, supporta percorsi di innovazione tecnologica di piccole, medie e grandi imprese nazionali ed estere del settore agroalimentare. In particolare, nel campo della sicurezza alimentare sono in corso progetti in cui vengono sviluppate metodologie innovative per la determinazione di micotossine, funghi tossigeni, microrganismi patogeni, ed allergeni in materie prime ed alimenti, come cereali, vino, pasta, latte, alimenti per l'infanzia e frutta secca. Di particolare rilievo è il coordinamento da parte dell'ISPA-CNR di un grande progetto di collaborazione scientifica nell'ambito del VII Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico dell'Unione Europea (25 partner internazionali) finalizzato alla riduzione del contenuto di micotossine nelle derrate alimentari. Sono inoltre in corso progetti per la valorizzazione delle produzioni locali (prodotti caseari, pane, salumi e ortofrutta) e per lo sviluppo di nuovi alimenti probiotici e funzionali da prodotti tipici locali italiani e esteri e, in collaborazione con strutture medico-sanitarie territoriali, per studiare l’efficacia di tali prodotti sulla salute umana.
Risultati tecnico-scientifici di rilievo con ricadute nel sistema produttivo comprendono:
  • costituzione di collezioni di microrganismi per applicazioni agroindustriali;
  • realizzazione di nuove linee di prodotti funzionali, come olive e carciofi probiotici, o di bevande fermentate;
  • applicazione di lieviti autoctoni selezionati in produzioni vinicole locali;
  • individuazione di marker di qualità per la tracciabilità dei prodotti tipici;
  • sviluppo di diete biologiche per pesci di interesse commerciale;
  • soluzioni innovative per il packaging di prodotti ortofrutticoli di IV gamma;
  • individuazione di nuovi prodotti ortofrutticoli da destinare alla IV e V gamma;
  • sviluppo di nuovi bioconservanti per aumentare la shelf-life degli alimenti;
  • impiego di microrganismi benefici e sostanze naturali per la difesa fitosanitaria con metodi a basso impatto ambientale;
  • reimpiego in agricoltura di scarti di matrici organiche.
L’Istituto è impegnato inoltre nello sviluppo ed applicazione di attività afferenti ad altri ambiti innovativi di ricerca, fra cui:
  • studio della biodiversità molecolare microbica integrata con lo sviluppo della bioinformatica e di metodologie molecolari e proteomiche avanzate;
  • applicazione di biotecnologie per la produzione di molecole funzionali (ad es.: antiossidanti, proteine, enzimi, ecc.);
  • miglioramento della qualità e della conservabilità dei prodotti ortofrutticoli attraverso l'impiego di tecniche innovative per la produzione, il condizionamento, il confezionamento dei prodotti e l’ottimizzazione della logistica;
  • impiego di tecniche di gestione eco-sostenibili delle produzioni orticole in serra e pieno campo.
Con la sua politica rivolta alla costante innovazione ed al sostegno mirato alla crescita del territorio, L’ISPA-CNR si pone come interlocutore privilegiato nello scenario nazionale ed internazionale, attivando proficue e strategiche collaborazioni con organizzazioni leader nel panorama agroalimentare mondiale (ad es.: FAO, EFSA, FSA, USDA) o con importanti realtà industriali (IBM Italia, Barilla, Syngenta, Bayer, Thermo, Copaim, ecc.) per la realizzazione di progetti di ricerca finanziati nell’ambito di programmi regionali, nazionali e comunitari (POR, PON, FP7, ecc.).